20 aprile 2018

Libri come.. Ready Player One: 5 libri da leggere se hai amato il romanzo di Ernest Cline (o il film)

Premetto che non ho letto Ready Player One (o, almeno, non ancora), ma ho visto il film e mi sono venuti in mente alcuni libri che ricordano vagamente la storia ispirata al romanzo di Ernest Cline o che comunque hanno a che fare con il mondo dell'informatica.

5 LIBRI DA LEGGERE SE HAI AMATO READY PLAYER ONE


Warcross, Marie Lu

Autrice già apprezzata per la trilogia di Legend e per La battaglia dei pugnali, è da poco tornata in Italia con questa nuova storia in cui una giovane hacker si ritrova a dover partecipare al campionato del famoso gioco appunto Warcross per racimolare un po' di soldi. Videogame, hacker e complotti. Cosa volete di più? 

18 aprile 2018

Intervista con le blogger #1 "Il gioco della seduzione" di Susan E. Phillips

Oggi con Eleonora's Reading Room iniziamo una nuova rubrica ispirata a quella di Chiara e Dolci. In breve, vi recensiremo un libro rispondendo ad una serie di domande. Il primo (s)fortunato è "Il gioco della seduzione" di Susan E. Phillips.

Titolo: Il gioco della seduzione (It had to be you)
Serie: Chicago Stars #1
Autore: Susan Elizabeth Phillips
Pagine: 360
Prima pubblicazione: 1994
Pubblicazione italiana: 2012
Editore: Leggereditore
Compralo su amazon
Quando gli opposti non solo si attraggono, ma diventano inseparabili... Chicago non è pronta per l’affascinante e capricciosa Phoebe Somerville, ma quando il padre le consegna le redini della squadra di football della famiglia,tutti, lei compresa, dovranno ricredersi. Nessuno pensa che Phoebe riuscirà a risollevare le sorti della squadra, né tantomeno a far capitolare Dan Calebow, il fascinoso allenatore... Ma si sa che spesso la prima impressione è quella che inganna. Lavorando fianco a fianco, i due comprenderanno che gli opposti si attraggono irresistibilmente. E che forse vale la pena cogliere le sorprese che l’amore ci riserva, anche se non si è pronti a riceverle... Per la prima volta in Italia, una delle voci più esilaranti, fresche e sensuali del panorama internazionale.

1. Come sei venuta a conoscenza del libro? Perché hai deciso di leggerlo?

Parecchi blogger hanno parlato benissimo di questa autrice e qualche annetto fa avevo comprato il terzo volume. Non l'ho ancora letto, ma ho approfittato di alcune sfide a cui partecipo per iniziare questa serie dal principio.

2. A quale genere appartiene il libro?

Si tratta di un romanzo rosa contemporaneo, categorizzato anche come "Sport Romance" in quanto il football è parte fondamentale del libro. Non viene citato di tanto in tanto, ma buona parte della storia gira intorno ad esso.

3. Tratta qualche tema in particolare?

Si presenta come un romanzo leggero, quindi mi sembra un po' ridicolo dire che affronta dei temi. Piuttosto direi che li sfrutta. Come quello dello stupro, della famiglia violenta, del bambino cresciuto senza affetto, ecc. Insomma, i soliti temi delicati a cui fanno ricorso gli autori per accaparrarsi l'empatia del lettore (tranne la mia, lol).

4. Chi sono i personaggi principali? E cosa ne pensi?  

La protagonista è Phobe, donna che per anni è stata la musa ispiratrice di un pittore, uno dei tanti motivi di vergogna del padre che l'ha diseredata. Quando questo muore le lascia in eredità la sua squadra di football, più per punizione che per affetto. E' un personaggio abbastanza in gamba e piacevole, però personalmente non sono riuscita ad apprezzarla più di tanto perché risulta uno stereotipo.

Il coprotagonista maschile è Dan, l'allenatore della squadra di football, gli Stars. Mi sto rendendo conto soltanto adesso che, rispetto a Phobe, è meno approfondito. Sappiamo solo che ha avuto un'infanzia difficile a causa del padre violento e che vuole crearsi una vera famiglia. Personalmente l'ho detestato perché è lo stereotipo del maschio Alpha dei romanzi anzi, è addirittura peggio perché è maschilista, sessista e ignorante come pochi. Più di una volta fa commenti del tipo "Era vestita come una puttana" rivolto a Phoebe, per non parlare del suo stato d'animo (alias è sempre arrabbiato!). Infatti non capisco come lei possa essere attratta da uno come lui, visto quello che ha passato.

5. Dov'è ambientata la storia?

Sinceramente mi sfugge il nome della città (forse Chicago?) perché viene nominata qualche volta di sfuggita e, in generale, non ha una gran rilevanza. 

6. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?

Rabbia perché il comportamento di Dan spesso è a dir poco deplorevole; indifferenza perché alcuni capitoli li ho letti senza alcun interesse, senza essere particolarmente coinvolta, anche se devo ammettere che alcuni capitoli li ho trovati piacevoli da leggere.

7. Punti di forza? Punti deboli?

Punto di forza, ma nemmeno così tanto, è il fatto che i personaggi hanno un background, seppur sia abbastanza trito e ritrito. Punto debole il fatto che in questo libro regni una mentalità abbastanza antica. Vero è che è stato pubblicato nel 1994, ma questo, per quanto mi riguarda, non può giustificare il comportamento dei personaggi.

8. Com'è narrato il libro? E come hai trovato lo stile dell'autore\autrice?

Terza persona, sia dal punto di vista maschile che femminile, spesso si aggiungono anche delle voci di personaggi secondari, senza però risultare confusionario.

Non particolarmente eccezionale lo stile, ma a tratti riesce a coinvolgere e risulta piacevole. Di tanto in tanto descrittivo, ma non abbastanza da appesantire la lettura. Alcune volte ripetitivo e fastidioso, specialmente nelle scene erotiche (perché la gente deve utilizzare metafore imbarazzanti quando può semplicemente essere schietta?).

9. Quale cover preferisci? Quella originale o quella italiana?

Nessuna delle due mi fa impazzire, però credo di preferire quella originale che è più sensuale.

10. Quante stelline gli dai? E a chi lo consigli?

Non do più le stelline da tempo, ma se proprio dovessi dare un punteggio, direi 2- perché non mi è piaciuto seppur in alcuni capitoli mi sono ritrovata coinvolta. Infine, non lo consiglio, però se vi piace il genere e se personaggi di questo tipo vi intrigano o, semplicemente, siete masochisti, potreste farci un pensierino.


E questo è tutto! Perdonate i toni un po' accesi dell'intervista-recensione o per il fatto che mi sia dilungata tantissimo, ma ci tenevo ad essere ben precisa e dimostrare con maggiore chiarezza possibile il perché ho detestato questo libro. 


Fatemi sapere cosa ne pensate (del libro e della rubrica!) e votate la nuova vittima che vorreste vedere nel prossimo appuntamento! 


16 aprile 2018

On the read: 5 libri ambientati in Italia

Bentornati alla rubrica "On the read" in collaborazione con Desperate Bookswife! Oggi vi parleremo di cinque libri ambientati in Italia. Questa volta è stato difficile non per i pochi titoli, ma per il fatto che ce ne fossero tanti e quindi è stato complicato non fare scelte scontate!

9 aprile 2018

5 anni di libri

Oggi il blog compie 5 anni, ma lo avete già dedotto dal titolo.
Stavo quasi per dimenticarlo e, anzi, pensavo fosse ieri ed ero tipo "Oh mio dio! Mi sono scordata di scrivere qualcosa sul blog!". In realtà pensavo di non scrivere completamente niente perché i 'blogversary' stanno diventando un po' come i miei compleanni. Semplicemente mi scoccia festeggiarli perché tanto ogni anno dico sempre le solite cose (e in effetti gli ultimi quattro blogversary sembrano fatti tutti con lo stampino..NO, NON CERCATELI, SONO IMBARAZZANTI!). Però cavolo, sono cinque anni  e non sono pochi. Il blog è praticamente l'unica cosa della mia vita che ho continuato con costanza (più o meno) e non come le tremila cose che inizio per poi lasciare a metà. Tra l'altro ripenso a circa un anno e mezzo fa, quando non sapevo più che farmene di Divoratori di libri. Quindi pubblicare un post celebrativo era il minimo che potessi fare.


All'inizio non  avevo idea che il blog sarebbe sopravvissuto così tanto, in particolare non avevo idea del potenziale stesso di un blog. Per me era come una sorta di cazzeggio\diario personale. Ma pian piano è cresciuto, fino a diventare quello che è oggi. Ci sono stati momenti belli (ho conosciuto blogger e tante altre persone magnifiche che oggi considero amiche vere e proprie), ma anche momenti bui, ad esempio lo scorso anno, quando passavo il tempo a chiedermi se non fosse il caso di chiuderlo, se non fosse arrivata la fine. Ma non era solo questo il problema. Il problema erano anche le mie letture. Leggevo poco e non ero molto soddisfatta.

Da qualche tempo la situazione invece è cambiata. Come potete notare, sono un po' più presente e sto gestendo il blog senza stress o pressioni, tant'è che di recente ho anche pensato di arricchirlo di contenuti, creando nuove rubriche. Adesso voglio fare un altro passo avanti, ovvero accettare alcune richieste da parte di autori (qui maggiori info), visto che non lo faccio da tempo (principalmente perché non riesco mai a leggerli subito o comunque ho paura che la situazione di qualche annetto fa - alias blocco di lettura a causa di pressioni varie - possa accadere di nuovo).

Per il momento non ci saranno particolari festeggiamenti (perché non ho avuto modo di organizzare nulla e poi è già in corso un giveaway sul nuovo profilo instagram del blog), ma spero di far qualcosa più avanti.

Infine voglio ringraziare tutti quei lettori che danno fiducia a Divoratori di libri ❤️ se siamo ancora qui è anche merito vostro. Un abbraccio grandissimo!

6 aprile 2018

UPDATE WISHLIST: 7 new entry nella mia wishlist

Sono secoli che voglio pubblicare dei post di questo tipo, ma ogni volta faccio passare mesi e alla fine lascio perdere l'idea. Questa volta invece ci sono riuscita (yeah!) e penso che UPDATE WISHLIST diventerà una rubrica mensile, in cui vi mostrerò le nuove entrare nella mia lista dei desideri durante il mese appena trascorso.

1. the LOCK - la serie completa 

Scheda libro
Non conoscevo questa saga, l'ho scoperta per caso facendo un giro in libreria con Denise qualche settimana fa. Si tratta di una serie fantasy per ragazzini e mi sembra veramente interessante *_*. Questo volume raggruppa tutti i sei libri: I guardiani del fiume, Il patto della luna piena, Il rifugio segreto, La corsa dei sogni, La sfida dei ribelli, Il giorno del destino. Sono ancora indecisa se comprare solamente il primo o il volume unico. Visto che si tratta di un mattoncino di 800 pagine, se non dovesse piacermi il primo probabilmente mi sentirò costretta a terminare la saga, ma anche vero che comunque è la scelta più saggia, visto che risparmierei un bel po'.

3 aprile 2018

March Thoughts \ libri, libri e ancora libri

Ciao lettori! Anche questo mese ho deciso di pubblicare un riepilogo del mese di marzo. Mettetevi comodi perché questa volta ci saranno tantissimi libri di cui parlare.

Letture di marzo 

Questo mese ho terminato ben 5 libri e stento a credici pure io. Ok che alcuni di questi non erano proprio libri impegnativi ed altri li avevo iniziati a febbraio, però lo ritengo comunque un buon risultato.

(cliccate sulle copertine per maggiori info)

31 marzo 2018

Reading Goals Challenge \ i 20 obiettivi di aprile, maggio, giugno

Ciao lettori! Domani inizierà la seconda fase della Reading Goals Challenge, ma essendo Pasqua ho deciso di anticipare in modo che possiate programmare meglio le vostre letture.


27 marzo 2018

Recensione "Uno di noi sta mentendo" di Karen M. McManus

Oggi vi lascio la recensione del libro "Uno di noi sta mentendo" di Karen McManus, uno young adult contemporaneo con una dose di mystery.

Titolo: Uno di noi sta mentendo (One of us is lying)
Autore: Karen M. McManus
Pagine: 354
Editore: Mondadori
Anno: 2018
Compralo su Amazon 
.Cinque studenti sono costretti a trascorrere un'interminabile ora di punizione nella stessa aula.
Bronwyn, occhiali e capelli raccolti da studentessa modello, non ha mai infranto le regole in vita sua e vive per essere ammessa a un'università prestigiosa e rendere fieri i suoi genitori.
Nate, capelli scuri disordinati e un giubbino di pelle malandato, è in libertà vigilata per spaccio di erba e sembra a un passo dall'andare completamente alla deriva.
Cooper, il ragazzo d'oro con cui tutte vorrebbero stare, è la star della scuola e sogna l'ingaggio in una grande squadra di baseball.
Addy, una chioma di folti ricci biondi e un viso grazioso a forma di cuore, sta cercando di tenere insieme i pezzi della sua vita perfetta.
Infine Simon, l'emarginato, lo strano, che, per prendersi la sua rivincita su chi lo ha sempre trattato male, si è inventato una app che rivela ogni settimana dettagli piccanti della vita privata degli studenti.
Pur conoscendosi da anni, non possono certo definirsi amici. Qualcosa li unisce, però. Nessuno di loro è davvero e fino in fondo come appare. Ognuno di loro dietro alla facciata "pubblica" nasconde molto altro, un mondo di fragilità, insicurezze e paure, ma anche di segreti piccoli e grandi di cui nessuno, o quasi, è a conoscenza.
Da quell'aula solo in quattro usciranno vivi. All'improvviso e senza apparente motivo, Simon cade a terra davanti ai compagni e muore. Non appena si capisce che quella che sembrava una morte dovuta a un improvviso malore in realtà è un omicidio, il mondo di Bronwyn, Nate, Cooper e Addy inizia a vacillare. E crolla definitivamente quando la polizia scopre che i protagonisti di un ultimo post mai pubblicato di Simon sono proprio loro. In men che non si dica, i quattro ragazzi da semplici testimoni diventano i principali indagati dell'omicidio...
Con Uno di noi sta mentendo Karen M. McManus ci regala un piccolo miracolo, capace di restituirci alla perfezione la difficoltà di trovare un equilibrio tra il bisogno di riuscire in quello che facciamo, di avere amici, essere amati ed essere visti, e la necessità di essere noi stessi. Cioè essere felici.